La Goccia: tramonto

29 ottobre 2018

Ma arriva l’urlo di Zohra dal suo cammello: “Chiudete quella cazzo di bocca! Godetevi questo cazzo di tramonto sul vostro cazzo di cammello! Dio santo!”

Dopotutto, è quasi un miracolo che siano qui. Non perché sono sopravvissuti all’alcol, all’hashish e alle emicranie. Non per quello. E’ che sono sopravvissuti a tutte le cose della vita, alle umiliazioni, alle delusioni, alle pene d’amore e alle occasioni mancate, a cattivi padri e cattivi lavori, al sesso e alle droghe di seconda scelta, alle cadute di faccia e a tutti i viaggi e gli errori che ci sono voluti per arrivare a cinquant’anni e qui in questo posto… E dunque: sì. Vale per qualunque tramonto, ma per questo in particolare: chiudiamo quella cazzo di bocca.

(Andrew Sean Greer, “Less”)

Le Gocce sono scelte da Mariletta Caiazza