Cosa vedere a Praga

3 ottobre 2018

Dal blog delle Cosmopolite rubiamo qualche suggerimento su Praga, una delle città che si possono visitare con voli a poco prezzo e dove di solito si va per un week end o poco di più.

La prima tappa è piazza Venceslao, ovvero Václavské náměstí, con la sua statua equestre e la sua memoria di Jan Palach, piena di bar e di negozietti da girare. Ovviamente è una via turistica ma basta poco per allontanarsi. Se non uscirete proprio dal circuito turistico certo troverete un mercatino (Havelské tržiště Market) e poi la città vecchia, con il famoso orologio astronomico della fine del 1400. Ancora qualche passo ed ecco il ponte Carlo, un massiccio ponte di pietra pieno di turisti, di artisti, di artigiani. Sopra, il Castello, che si raggiunge attraverso una gradinata.

Per la cena le Cosmopolite suggeriscono uno dei tanti ristoranti di Malá Strana. Per il secondo giorno si puà andare per chiese (tra le altre la Chiesa della Vergine della neve. Nel suo giardino un ristorante-birreria). Se volete vedere una scultura cinetica di Kafka, cercatela dopo il Legion’s Bridge. Infine, all’ingresso della collina di Petrin, c’è un impressionante monumento alle vittime del comunismo.

Infine, non perdete l’isola di Kampa, nel centro della città, lungo la Moldava. Per i praghesi è come Venezia, c’è un muro dedicato a John Lennon e molta altra arte.

Gaetano Vannuzzi