Viaggielibri fa uso dei cookie per migliorare la vostra navigazione e per raccogliere informazioni su quel che gli utenti preferiscono.

Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti.

Altrimenti può abbandonare il sito.

Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. 

Vuoi ricevere la nostra newsletter?

Condividi

Delicious

Select Language

Italian English French German Russian Spanish

4 ottobre 2017

Tra gli scrittori catalani quelli che scrivono in catalano non sono moltissimi. Anche per l'editoria della Catalogna usare una piccola lingua regionale non è una buona idea. Manuel Vazquez Montalban per esempio scriveva in castigliano e solo qualche opera è stata scritta nella lingua della sua Barcellona. C'è però uno scrittore così profondamente catalano che ha scelto di scrivere nella sua lingua. Si tratta di Quim Monzó, autore piuttosto noto di sceneggiature, canzoni e programmitv ma anche considerato uno dei maggiori scrittori catalani viventi.

Uno è la raccolta di racconti "Il perché di tutto sommato", edito in Italia da Marcos y Marcos nel 2014. Una serie di storie - di equivoci, amicizia, gelosie e amori - conditi di un forte humor. Secondo i lettori di Monzò è dominante nelle sue storie una notevole proprietà di linguaggio e una notevole capacità di raccontare situazioni comuni - anche scontate - con deragliamenti e sorprese inattese.

Gaetano Vannuzzi

Cerchi qualcosa sul sito?