Viaggielibri fa uso dei cookie per migliorare la vostra navigazione e per raccogliere informazioni su quel che gli utenti preferiscono.

Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti.

Altrimenti può abbandonare il sito.

Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. 

Vuoi ricevere la nostra newsletter?

Condividi

Delicious

Select Language

Italian English French German Russian Spanish

Sabato 27 luglio 2013

Vi pare normale che un'associazione provinciale di “doppiette” possa ricevere otto volte più del Fai e undici volte più di Italia Nostra? Eppure è così. Lo hanno raccontato nei giorni scorsi il Corriere del Trentino e gli altri giornali locali...
Quel milione di euro dato ai cacciatori trentini è infatti più di quanto viene dato ogni anno al World wildlife fund per prendersi cura delle cinque Oasi naturali che appartengono allo Stato ma che lo Stato, proprio per risparmiare, preferisce dare in gestione al Wwf, che con quei soldi provvede a dare uno stipendio (basso) a una trentina di dipendenti, a potare gli alberi, tenere puliti gli stagni, proteggere la flora e la fauna di luoghi che altrimenti sarebbero presi d'assalto dal turismo o dalla peggiore speculazione...

   (Gian Antonio Stella su “Sette” del Corriere della Sera del 17/5/2013)

Le Gocce sono scelte da Mariletta Caiazza

Cerchi qualcosa sul sito?