Libri ovunque ad Atene

Atene, città del libro Unesco

Dal 23 aprile scorso sono iniziate le celebrazioni nella capitale mondiale Unesco del Libro. Sapete di che città stiamo parlando? Atene. Per un intero anno, a partire dallo scorso 23 aprile, la città offrerà a cittadini e visitatori decine e decine di appuntamenti dedicati al libro e all’arte, alla cultura, al pensiero. Gli eventi saranno all’incirca 250 e il motto dell’anno nella capitale greca è “libri ovunque”. Per capirci toccheranno la penisola greca scrittori come Ian McEwan, George Saunders, Claudio Magris or John Conolly. Ci saranno scrittori greci e scrittori israeliani, scrittori canadesi e brasiliani. Si celebrano anche le piccole librerie indipendenti, cui è stato dedicato un giorno, il 28 aprile. Non è facilissimo trovare il programma. Il sito dell’evento è questo  mentre per chi legge il greco, questa è la pagina Facebook

 

Nuova veste per Viaggi e Libri

11 maggio 2018

Cari lettori

da oggi Viaggi e Libri vi apparirà con una nuova veste. I contenuti sono gli stessi di sempre, cambia solo l’aspetto complessivo del sito, che sarà fatto da oggi usando wordpress e non più joomla. Se avete suggerimenti, idee, consigli, critiche o apprezzamenti non dovete far altro che scriverci. Intanto, buon proseguimento

La storia delle migrazioni

10 maggio 2018

Dal 17 al 20 maggio si tiene a Gorizia, tra i Giardini Pubblici e altri luoghi della città, il festival internazionale della Storia. Il tema di quest’anno è particolarmente adatto al luogo in cui si svolge: Le Migrazioni. Solo in una occasione che analizza i processi storici è possibile imparare infatti che le migrazioni non sono certo un qualcosa di inedito né di passeggero e anzi hanno radici antiche, avendo costellato la storia del nostro pianeta. Quelle che a scuola abbiamo studiato come invasioni barbariche, per esempio, sono state un lento processo di migrazioni e di questo si parlerà in uno degli incontri più interessantio del festival, previsto domenica 20 a partire dalle ore 15, tra lo storico britannico Peter Heather e il medievalista Alessandro Barbero.

Per avvicinarsi alla nostra attualità invece un incontro interessante sarà quello con l’attivista Tareke Brhane, che si concentra sul luogo che negli ultimi anni è diventato il simbolo della migrazione nel Mediterraneo: l’isola di Lampedusa, per la quale sarà presente anche l’attuale sindaco Salvatore Martello (venerdì 18, ore 17.30).

Tutte le informazioni sul sito www.estoria.it

Gaetano Vannuzzi

Gli italiani in vacanza detox

9 maggio 2018

Come si preparano gli italiani alle vacanze? Le abitudini e i comportamenti sono cambiati, è vero, ma è anche vero che milioni di italiani possono fare le ferie solo in alcuni periodi dell’anno e tradizionalmente tra luglio ed agosto si muovono gran parte delle famiglie. Per dove? Un sondaggio realizzato di recente dalla Coop per un tour operator mostra come siano in aumento alcune destinazioni nazionali in passato meno gettonate: per esempio il Lazio, l’Emilia Romagna e la Liguria in confronto con Puglia, Sardegna, Campania, che quest’anno dovrebbero avere meno turisti dello scorso anno.

L’indagine si basa sulle prenotazioni già fatte o su quelle già decise: un viaggiatore su due ha già deciso dove andare. Di questi, moltissimi hanno fatto quasi tutto da soli, prenotando viaggio e pernottamento attraverso siti o aggregatori di siti che confrontano prezzi e offerte. Almeno due viaggiatori su dieci perà si affidano ancora alle agenzie di viaggi vere e proprie, sia per un rapporto di fiducia consolidato sia per il rapporto qualità prezzo. Chi va in vacanza spesso rimane connesso e attaccato ai propri strumenti, come lo smartphone. Uno su quattro però rientra nella categoria ‘tech detox’: niente connessione con il mondo, a volte neppure il telefonino.

Gaetano Vannuzzi

Cookies: la nostra policy

Viaggielibri ti informa che – come tutti gli altri siti – fa uso dei cosiddetti cookies.

I cookies sono strumenti tecnici per rendere più facile la navigazione di chi usa il nostri sito.  I cookies consentono infatti di “riconoscere” il dispositivo dal quale ci leggete. In pratica il tuo computer , attraverso il browser che usi, riceve una piccola quantità di dati che vengono conservati nel tuo hard disk e che il tuo computer utilizzerà la volta successiva che entrerai nel nostro sito.

Il nostro sito non invia cookies di profilazione, il che significa che non andiamo a ficcare il naso nelle vostre abitudini per capire se vi piacciono i libri di guerra o quelli d’amore. Né andiamo a vedere se amate il mare o la montagna .  Non inviamo neppure cookies analitici, anche questi finalizzati a vedere quali sono le vostre preferenze. Se per esempio nel nostro motore di ricerca cercherete libri di guerra, noi non lo sapremo mai. Il nostro motore di ricerca non analizza i vostri gusti.

Non daremo nessun vostro dato a nessuna terza parte. Le vostre mail, se deciderete di iscrivervi alla nostra newsletter, saranno usate solamente da noi per inviarvi segnalazioni dal nostro sito, non saranno cedute a nessuno.

Inoltre in qualsiasi momento potrete chiederci di essere cancellati dalla newsletter. Il nostro indirizzo è  info@viaggielibri.it

Grazie per l’attenzione.

Qui  trovate le informazioni del Garante

 

Eventi in Italia

26 aprile 2018

E’ turismo anche quello dei mercati e delle fiere locali, che ogni giorno a decine costellano la penisola italiana. Per questo è nato qualche anno fa un portale che si ripromette di raccogliere tutti i mercati che ogni settimana si svolgono in Italia. Si chiama Happings ed è nato cinque anni fa. Oggi è un portale in quattro lingue, completamente gratuito, che offre la possibilità di consultare e individuare i mercati vicino a dove ci si trova.

eventi-in-italia

Sono centinaia, e chiunque può inserire gratuitamente il proprio evento. Ci sono anche funzionalità a pagamento che consentono di avere qualcosa in più in termini di visibilità ma gran parte del portale funziona gratuitamente. Le proloco dei paesi italiani possono dunque utilizzare questo strumento per promuovere le iniziative locali. Il portale copre qualunque paese d’Italia. Tra quelli raccomandati per oggi: Montecatini Terme, in provincia di Pistoia, Casapulla, in provincia di Caserta. Ma trovate anche eventi culturali, shopping, eventi dedicati al benessere. Insomma: un portale davvero completo. 

Visita Happings

 

Miranda Guterres

 

Il maggio dei libri

24 aprile 2018

Si è aperto ieri il “maggio dei libri”, l’iniziativa promossa dal Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, con il patrocinio della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome. L’immagine che mostriamo, realizzata da Mariachiara Di Giorgio, è quella che simboleggia l’iniziativa: un’oca selvatica in volo cavalcata da un lettore.

La stampa alternativa

21 marzo 2018

Marcello Baraghini è un nome mitico nell’editoria italiana. Inventò una collana di libri per la sua casa editrice, Stampa Alternativa, che si chiamava Millelire. Si trattava di libretti che costavano appunto solo mille lire e che diede il via ad una stagione di libri low cost. Ma Stampa Alternativa nacque molto prima, all’inizio degli anni settanta, sul modello della stampa alternativa dei campus americani. Socialista, radicale, anarchico, Baraghini pubblicò un Manuale per la coltivazione della marijuana e poi a metà degli anni settanta un manuale per l’obiezione di coscienza e un altro volume “contro la famiglia”. Fu anche latitante, perché la pubblicazione di questi libri fu condannato a diciotto mesi di reclusione. Si stabilì in un paese tra Toscana e Lazio e lì vive ancora. Oggi ha una libreria e continua a fare l’editore.

La libreria si chiama “Le strade bianche di Stampa Alternativa” e Baraghini continua a pensare che il suo lavoro sia quello di fare una “casa editrice all’incontrario” che abbatta “ogni barriera d’accesso al libro di qualità”. Non ama il copyright e il diritto d’autore e pubblica tutto quello che può pubblicare rendendolo disponibile a tutti. Basta andare sul sito di Stampa Alternativa e si troveranno veri e propri gioiellini scaricabili gratis.

Per esempio “I Bianciardini”, piccoli volumi scritti da Luciano Bianciardi, intellettuale amatissimo da Baraghini. Oppure collezioni di slogan e scritte ironiche degli anni 70 come “Falce e spinello cambiano il cervello”, “Scritte beffarde dal ’68” o un raro saggio di Giangiacomo Feltrinelli, dal titolo “Libri necessari”, in cui l’editore rosso spiegava perchè aveva deciso di pubblicare i diari del Che Guevara in Bolivia. La libreria-associazione Strade Bianche si trova a Pitigliano, in via Zuccarelli 25.

Il sito internet, per scaricare i libri e ordinarli è http://www.stradebianchelibri.com/

Sebastiano Pozzi

Cubi per fermare il terrorismo

10 marzo 2018

Una bella iniziativa della Giunti Editore: ha creato un progetto che si chiama Only culture can stop terrorism che consiste nella realizzazione di particolari dissuasori stradali. I dissuasori sono quegli strumenti ormai diffusi nelle grandi città – specialmente nei centri storici – per impedire l’eventuale passaggio di autoveicoli-bomba o guidati da terroristi. Gli episodi di terrorismo che da qualche anno stanno colpendo le città del mondo hanno moltiplicato l’utilizzo di queste barriere, spesso di cemento e spesso piuttosto brutte. L’idea di Giunti Editore è stata quella di creare i ‘Cubooks’, ideati dagli artisti Lorenzo e Simona Perrone: sono di cemento armato chiaro e ovviamente, di forma cubica, di lato tra i 50 e i 100 centimetri, e raffigurano insiemi di volumi. Possono essere anche usati come basi per vasi di fiori. A Firenze il Comune, insieme con il Comitato per l’ordine e la sicurezza, aveva già posto fioriere e vasi come dissuaori, barriere ugualmente efficaci ma più belle dei normali dissuasori. Ora, con i Cubobooks, i vasi potranno avere le loro basi bianche che ci ricordano che solo la cultura può fermare il terrorismo.

Gaetano Vannuzzi

Tempo di religiosità

24 febbraio 2018

Nei primi giorni di marzo a Tempo di Libri alla Fiera di Milano una ampia parte sarà dedicata a dibattiti su religioni e spiritualità. Alcune segnalazioni: Giovedì 8 marzo Pensare per immagini (ore 17, Sala Brown 1) riflettono su come cogliere l’essenza dell’esperienza cristiana a partire dall’arte, in specie L’ascesa al Calvario di Brueghel e la Cena in Emmaus di Rembrandt.
Venerdì 9 marzo il tema guida della giornata – le rivoluzioni – anima diversi appuntamenti di carattere religioso: la mattina inizia con Alessandro D’Avenia, amatissimo dai giovani e non solo, che spiega perché Ogni storia è una storia d’amore (ore 10.30, Sala Brown 3), in un viaggio che dal mito di Orfeo ed Euridice esplora la forza rivoluzionaria di questo sentimento universale. Sono invece autentici Profeti e rivoluzionari (ore 12, Sala Amber 2) don Lorenzo Milani, don Tonino Bello e don Ernesto Balducci, dei quali si discute nell’incontro con Giancarlo Piccinni, Sandra Gesualdi, Agostino Burberi e Andrea Cecconi. Si parla invece di Felicità in 3D (ore 13, Sala Suite 2), e del come e perché essere felici, con Alberto D’Auria, Emiliano Antenucci e Umberto Muratore, sul filo di psicologia, spiritualità e filosofia. Nel pomeriggio appuntamento con il successore di Don Giussani, Don Julián Carrón, che insieme a Gianni Riotta offre una testimonianza della vita del fondatore del movimento Comunione e Liberazione e della sua idea della fede come esperienza rivoluzionaria nella vita dei giovani: Don Giussani: oltre il muro dei sogni (ore 15, Sala Volta). Il percorso prosegue puntando la lente d’ingrandimento sul rapporto religione-tecnologia, con l’incontro Credere nell’era dell’intelligenza artificiale? (ore 16, Digital Cafe), e su Come il Vaticano sta cambiando il mondo (ore 18.30, Sala Amber 4) grazie all’idea della “civiltà dell’incontro” promulgata da Papa Francesco: ne discutono Antonio Spadaro, Marco Tarquinio, Vittorio Emanuele Parsi e Alessandro Zaccuri. In serata spazio al rapporto fra Rivoluzione e fede con Gianni Riotta e il vescovo ausiliare di Milano Paolo Martinelli (ore 19, Sala Amber 1), mentre lo storico del Cristianesimo Alberto Melloni ricostruisce la figura di un pontefice molto amato nell’incontro 1958, il conclave. Lezione sui diari di Papa Giovanni (ore 19.30, Sala Amber 4). Infine, due occasioni di riflessione più strettamente legate ai testi sacri e alla pratica religiosa: Ernesto Borghi ed Elena Lea Bartolini De Angeli analizzano La Bibbia all’incrocio delle fedi e delle culture (ore 20, Sala Bianca), guidando il pubblico fra le diverse letture e prospettive di ebrei e cristiani, e con Don Marco Pozza si scopre Il coraggio di pregare il Padre Nostro (ore 20.30, Sala Amber 2), affrontando le inquietudini e le speranze di oggi a partire dal libro Padre Nostro di Papa Francesco.
Sabato 10 marzo un incontro all’insegna del dialogo interreligioso: il Cardinale Angelo Scola, Arcivescovo emerito di Milano, insieme a Adnane Mokrani, Pontificio Istituto di Studi Arabi e Islamistica, e Rolla Scolari, direttrice di “Oasis”, si confrontano sul tema Cristiani e Musulmani: fede e libertà dentro la città plurale (ore 10.30, Sala Amber 3), sulle tracce dell’inedita riflessione avviata dalle istituzioni islamiche e intellettuali musulmane in seguito alle rivolte del 2011 e poi all’ascesa del fondamentalismo.

Gaetano Vannuzzi