La Goccia: risorse

16 luglio 2018

…gli individui verso i quali nutriamo grande trasporto perché vulnerabili, spesso possiedono delle risorse di cui noi siamo privi.

(Eliana Bouchard, “La boutique”)

Le Gocce sono scelte da Mariletta Caiazza

La Goccia: il mio assassino

9 luglio 2018

Il mio assassino era un vicino di casa. A mia madre piacevano i fiori ai bordi del suo giardino, e una volta papà aveva parlato con lui di fertilizzanti. Il mio assassino credeva ai rimedi di una volta, tipo i gusci d’uovo o i fondi di caffè; sua madre li aveva sempre usati, sosteneva. Papà era tornato a casa divertito, ironizzando sul fatto che quel giardino poteva pure essere bello, ma con il primo caldo sarebbe diventato una pattumiera e la puzza sarebbe arrivata fino al cielo.

(Alice Sebold, “Amabili resti”)

Le Gocce sono scelte da Mariletta Caiazza

La Goccia: UMILITA’

29 giugno 2018

UMILITA’. – Dell’umilità si vede somma sperienza nello agnello il quale si sottomette a ogni animale, e quando per cibo son dati all’incarcerati leoni, a quelli si sottomettano come alla propria madre, in modo che spesse volte s’è visto i lioni non li volere occidere.

(Leonardo da Vinci, “Scritti letterari”)

Le Gocce sono scelte da Mariletta Caiazza