Silenzio

28 agosto 2017

Non far diventare il silenzio un’abitudine” lo aveva avvertito Ana poco prima di morire. E aveva aggiunto: “Va bene essere arrabbiati, Jude; non c’è bisogno di nasconderlo”.

(Hanya Yanagihara, “Una vita come tante”)

Le Gocce sono scelte da Mariletta Caiazza

Poi torna qui

25 agosto 2017

Louis si alzò, socchiuse la finestra e tornò a letto.

Erano sdraiati uno accanto all’altra e ascoltavano la pioggia.

E così, la vita non è andata bene per nessuno dei due, quantomeno non come ce la aspettavamo, disse Louis.

Anche se adesso, in questo momento mi sta piacendo molto.

A me sta piacendo più di quanto io pensi di meritare, disse lui.

Oh, ma tu meriti di essere felice. Non credi?

Credo sia quello che mi sta capitando in questi ultimi mesi. Per un motivo o per l’altro.

Continui ad avere dubbi sul fatto che possa durare.

Tutto cambia. Si alzò di nuovo dal letto…

Poi torna qui.

 

(Kent Haruf, “Le nostre anime di notte”)

Le Gocce sono scelte da Mariletta Caiazza

Vedi se riesci a divertirti

18 agosto 2017

Perché gli uccelli volano? Prima di tutto per procurarsi da mangiare. In secondo luogo, quando arriva l’inverno e comincia a fare freddo, possono migrare in luoghi più caldi dove c’è più cibo. E poi perché volare è molto utile per sfuggire ai predatori. Ma gli ornitologi pensano che ci sia anche un’altra ragione: lo fanno perché è divertente. Anzi, sembra che per il 30 per cento del tempo sia quella la loro motivazione principale. Nelle prossime settimane ti invito a imitarli. Vedi se riesci a giocare e divertirti per almeno il 30 per cento del tempo.

 

(Dall’oroscopo di Rob Brezsny su “Internazionale” dell’ 11/7/2014) 

Le Gocce sono scelte da Mariletta Caiazza

Il pericolo del riccio

14 agosto 2017

Il sommozzatore è troppo occupato ad evitare un animale realmente pericoloso per dar peso ai barracuda. Il vero e grave pericolo degli abissi è il comune riccio di mare, un echinoderma a forma di cardo munito di aguzzi, fragili aculei. Non è che sia aggressivo, è solo onnipresente. Il riccio non è certo tale da sollecitare la fantasia dei creatori di mostri, ma quando ci si cade sopra è un grosso guaio: gli aculei penetrano nella pelle e si spezzano. E’ difficilissimo estrarli e possono provocare un’infezione. Normalmente abbiamo più paura dei ricci di mare che dei barracuda.

(Jacques-Yves Cousteau, “Il mondo silenzioso”)

Le Gocce sono scelte da Mariletta Caiazza

Ebrei abbronzati

7 agosto 2017

Oltre i Monti di Tenebra c’era anche la Tel Aviv di allora, quel luogo tumultuoso donde ci arrivavano i giornali, le voci sul teatro e l’opera e il balletto e il cabaret e sull’arte di avanguardia, i partiti, le aspre discussioni e anche sprazzi di vaghi pettegolezzi. Laggiù a Tel Aviv c’erano grandi sportivi. E c’era il mare, e il mare era tutto pieno di ebrei abbronzati che sapevano nuotare. A Gerusalemme chi mai sapeva nuotare? S’era forse mai sentito di ebrei nuotatori? Quelli laggiù avevano geni completamente diversi.

(Amos Oz, “Una storia d’amore e di tenebra”)

Le Gocce sono scelte da Mariletta Caiazza