Ripensare a quel giorno

Grazie a Dio, pensò, non sono emigrato. Mi sono tirato indietro appena in tempo, proprio all’ultimo. Finalmente la fortuna è dalla mia parte, pensò. Quello era senza dubbio il giorno più bello della sua vita.

…Più tardi avrebbe ripensato a quel giorno…

Ma per il momento non lo sapeva.

   (Philip K. Dick, I simulacri)

Le Gocce sono scelte da Mariletta Caiazza

Montecarlo dopo il Gran Premio

Jochen accese una sigaretta e rimase da solo, seduto nella semioscurità, a fumare e a osservare le luci della costa… Sulla sinistra splendeva Montecarlo, bella e finta come una dentiera, immersa nelle luci che non meritava e nel denaro che non le apparteneva. Erano passati tre giorni dal Gran Premio e, dopo il bagno di folla del weekend della gara, la città rientrava velocemente nella sua plastificata normalità.

    (Giorgio Faletti, “Io uccido”)

Le Gocce sono scelte da Mariletta Caiazza

Antipolitica

L’antipolitica non è il frutto di una generica condanna di comportamenti politici genericamente intesi: è il frutto della totale assenza di corrispondenza fra interessi e rappresentanza. Se questa corrispondenza esistesse e fosse praticata con assoluta chiarezza, deputati e senatori potrebbero persino aumentarsi gli stipendi, e nessuno troverebbe qualcosa da ridire.

(Alberto Asor Rosa sul Manifesto del 18/6/2013)

Le Gocce sono scelte da Mariletta Caiazza

La vita al condizionale

Si potrebbe quasi… E’ bella la vita al condizionale, come nell’infanzia: “Potremmo fare così: tu sei…” Una vita inventata che prende in contropiede le certezze…

Talvolta diciamo: “Si sarebbe quasi potuto…” Questa è la frase triste degli adulti che hanno mantenuto in equilibrio sul vaso di Pandora solo la nostalgia. Ma ci sono delle volte in cui cogliamo il giorno nel momento fluttuante delle possibilità… Ci sono giorni in cui si potrebbe quasi.

(Philippe Delerm, “La prima sorsata di birra – e altri piccoli piaceri della vita”)

Le Gocce sono scelte da Mariletta Caiazza

Verità

Il comandante dei carabinieri, calabrese di ascendenze siciliane, non ci aveva creduto nemmeno per un momento, ma aveva abbastanza esperienza… Ci sono posti dove la verità e il parere della maggioranza sono due concetti sovrapponibili, e in quella misteriosa geografia del consenso, Soreni era una piccola capitale morale. Il verbale fu scritto, firmato e archiviato.

(Michela Murgia, “Accabadora”)

Le Gocce sono scelte da Mariletta Caiazza

Vietato leggere in cella

Non si legge dietro le sbarre. In base a una norma in vigore dal novembre del 2013 i detenuti di Inghilterra e Galles non possono ricevere pacchi che non contengano beni di prima necessità come i farmaci… lo scrittore Mark Haddon ha lanciato una raccolta di firme per chiedere l’annullamento della norma. Ne servono duemila, e Haddon in meno di due giorni ne ha raccolte 12 mila.

Secondo i dati ufficiali, i detenuti, in particolare i giovani, passano in cella sedici ore in un giorno feriale che possono arrivare a venti nel fine settimana.

 

(Da “El Pais” su “Internazionale” del 4/4/2014)

Le Gocce sono scelte da Mariletta Caiazza

Non basta ristrutturare il bagno per essere felici

La mamma parla tanto di vendere tutto e di trasferirci fuori Londra, dove col suo reddito potrebbe avere un tenore di vita più alto. Gli adulti passano un sacco di tempo a parlare del prezzo degli immobili, e di come potrebbero aumentare il valore di casa loro se dipingessero la cucina color terracotta e installassero una doccia multifunzione. Non sembrano mai felici di quello che hanno, e credono che ristrutturare il bagno possa renderli più felici.

(Jenny Valentine, “La signora nella scatola”)

Le Gocce sono scelte da Mariletta Caiazza