Rileggere Padre padrone

22 febbraio 2019

Il libro di Gavino Ledda “Padre padrone” ha significato molto per la letteratura italiana e la società italiana. Era la storia del figlio di un pastore che lotta con tutte le sue forze per sottrarsi al destino già scritto, quello di fare il mestiere del padre, con le sue durezze. Il sottotitolo era “educazione di un pastore” e il giovane Gavino di fare il pastore non ne ha voglia.

Vuole studiare, riesce ad emanciparsi anche grazie al servizio militare, che per moltissimi giovani, dagli anni 50 in poi, ha rappresentato davvero uno strumento di emancipazione, per lasciarsi alle spalle i paesi d’origine, imparare l’italiano, immaginare una vita diversa.

Ledda è poi diventato glottologo anche se non ha mai lasciato la sua Sardegna. Ha compiuto ottanta anni nel 2018.

Il sito di Gavino Ledda

Se vuoi, condividi