L’Italia per i Russi

28 novembre 2018

La mostra Prospettiva Italia in russia

Il manifesto della mostra

Si apre oggi a Mosca la ventesima edizione della “Non fiction international book fair, una fiera che avrà la valorizzazione della cultura italiana al centro, anche con originali iniziative.

Intanto ci saranno ben 29 editori italiani in uno spazio realizzato nel luogo della fiera dalla Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane. Saranno presenti alcuni tra i maggiori autori italiani contemporanei, da Francesco Piccolo ad Edoardo Nesi, da Helena Janeczek ad Antonia Klugmann ma anche scrittori russi come Viktor Erofeev ed Oleg Filimonov.

E poi ci saranno due mostre: la prima è un reportage fotografico dal titolo “Dov’è Elena Ferrante”. Il rione, luogo della letteratura mondiale, prodotto dall’Istituto Italiano di Cultura di Berlino, in cui le 40 fotografie di Ottavio Sellitti guideranno lo sguardo dei visitatori verso i luoghi simbolo de L’amica geniale, la tetralogia di Elena Ferrante ambientata a Napoli.

L’altra mostra si chiama “Illustrazione per ragazzi”: Eccellenze italiane, esposizione collettiva che raccoglie 60 opere di 18 tra i più talentuosi e conosciuti illustratori del panorama editoriale per ragazzi realizzata dall’Istituto Italiano di Cultura insieme a BolognaFiere e il sostegno della Regione Emilia-Romagna, oltre che con la collaborazione della Russian State Children’s Library. Infine, per scoprire l’Italia, saranno presentati due numeri speciali della rivista “Iskusstvo” (Arte) che prendono le mosse dal romanzo di Calvino “Le città invisibili” per mostrare alcuni luoghi italiani poco conosciuti e con interessanti storie da svelare ai lettori russi.

Valeria Palumbo

Se vuoi, condividi