Quanto vale una stanza d’hotel in Italia?

8 agosto 2018

Sapevate che l’Italia è il primo Paese in Europa per numero di camere di hotel’ E sapete che nonostante questo è solo al quarto posto in Europa nel mercato turistico? Le ragioni di questo ritardo sono note e ripeterle per l’ennesima volta rischia di essere noioso: pigrizia degli imprenditori alberghieri, scarsa capacità del sistema Paese di invogliare i turisti a venire ed a rimanere, nonostante le bellezze del territorio che va ben oltre le città d’arte più note eccetera.

Una indagine recente sul sistema alberghiero italiano fa notare però qualche cambiamento: gli alberghi a una o a due stelle sono diminuiti nettamente negli ultimi sette anni, anche a causa della crisi economica globale. Le piccole strutture, spesso non adatte ad accogliere turisti che chiedono un minimo standard agli alberghi in cui vanno, sono notevolmente diminuite mentre sono aumentate le stanze negli alberghi di più alta gamma (a quattro e cinque stelle).

Questa ricomposizione dell’offerta va di pari passo con una richiesta in crescita sul fronte quantitativo (le presenze turistiche sono cresciute ininterrottamente dal 2014 ad oggi agganciando la ripresa europea) e una trasformazione qualitativa tesa a rispondere a una domanda sempre più selettiva. Naturalmente gli alberghi ad una stella non sono scomparsi, anche perché – specialmente nelle città d’arte – possono essere una soluzione economica. Si pensi che secondo l’indagine a Roma una stanza in un albergo a 1 stella vale 110.000 € all’anno per l’hotel, mentre una stanza di un albergo di più alta gamma arriva a valere 250 mila euro.

Gaetano Vannuzzi

Se vuoi, condividi