Settembre a Djerba

23 settembre 2017

A settembre per il turista amante del mare c’è ancora la possibilità di fare qualche bagno purché ci si sposti in località che possono offrire ancora temperature gradevoli e acqua calda. E’ il caso del Salento, delle isole della Sicilia, e – per non andare troppo lontano (Kenya o Mauritius) – anche della Tunisia. In particolare dell’isola di Djerba che offre – meteo permettendo – ancora un’acqua e un sole caldi con il vantaggio ulteriore di essere molto più vivibile rispetto al pieno dei mesi estivi. L’isola si chiama un tempo Lotophagitis ed è nella leggenda l’isola dove Ulisse incontrò il popolo dei Lotofagi. Il fiore di loto aiutava a dimenticare il passato e forse anche per questo Djerba è anche chiamata “l’isola per dimenticare” con dolcezza le proprie pene. Villaggi colorati, un mare di spiagge bianche e di palme, il mercato del pesce, i ristorantini. Qualche tour operator organizza anche week end nell’isola.

Per esempio Norama propone soggiorni in uno degli alberghi di charme della catena Small Luxury Hotels of the world, piccole dimore spesso di architettura tipica, con poche stanze e servizi da albergo di lusso, compresa la piscina e il centro benessere. I prezzi non sono esagerati: si fa un week end – volo da Roma, trasferimenti, alloggio e colazione – spendendo in tutto 450 euro se si vuole una stanza singola, 385 se si vuole una doppia. 

Spendendo poco di più invece potete fare un vero piccolo tour delle oasi della Tunisia, partendo però da Djerba. Il tour in questo caso è proposto da Turchese anche nel mese di ottobre. Dormirete in alberghi meno esclusivi di quelli di charme ma comunque di almeno 4 stelle, e avrete la pensione completa!

Gaetano Vannuzzi

Se vuoi, condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *