Vanità

29 maggio 2017

Avevo sempre avuto una certa tendenza a osservare: non una tendenza alla prontezza, ma una tacita attitudine ad osservare quel che avveniva in mia presenza, pensando che mi sarebbe piaciuto comprenderlo meglio. Non posseggo affatto un’intelligenza pronta. Eppure quando sento molto affetto per una persona sembra che essa si ravvivi. Ma potrebbe trattarsi di una mia vanità.

(Charles Dickens, “Casa Desolata”)

Le Gocce sono scelte da Mariletta Caiazza

Se vuoi, condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *