Primavera

31 marzo 2017

Tobias adorava la primavera. Vedere l’inverno mollare la presa, era proprio così, spuntavano nuove possibilità, una nuova chance perché accadesse qualcosa di nuovo, perché il mondo fosse diverso. Gli era capitato spesso di pensare che il Capodanno sarebbe dovuto cadere in primavera, non in inverno, perché dopo il 31 dicembre non c’era nessuna differenza rispetto a prima, in primavera invece cambiava tutto.

(Samuel Bjørk, “La stagione degli innocenti”)

Le Gocce sono scelte da Mariletta Caiazza

Se vuoi, condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *