Referendum

Alessandro riteneva che il ruolo dell’intellettuale fosse quello di aderire, partecipare, e all’occorrenza piegare i fatti in favore delle idee della sua parte (Sartre); io ritenevo che bisognava stare fuori dalle pressioni di una parte, per conservare la capacità di comprensione e interpretazione degli accadimenti (Aron). In tutti e due i casi, avrebbe detto Bobbio, non eravamo neutrali (eravamo tifosi della nostra squadra), però ci differenziavamo perché Alessandro tendeva a essere parziale e io tendevo a essere imparziale. E la questione fondante era che non c’è nessun bisogno di essere neutrali per essere imparziali.

 

(Francesco Piccolo, “Il desiderio di essere come tutti”)

Le gocce sono scelte da Mariletta Caiazza
Se vuoi, condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *