Vento del sud

27 ottobre 2016

Il vento del Sud è quello che scioglie i ghiacci. 
Per un romanzo ambientato in Finlandia nel 1947, di Elmar Grin, introvabile fino a qualche giorno fa se non su Ebay, premio Stalin a quei tempi, poi dimenticato, è una bella possibilità quella di avere una seconda vita.
 
Vento del Sud esce per Marcos y Marcos, parla di persone comuni – il contadino Einari, il suo amore profondo per la propria terra, la guerra, la ribellione verso il padrone, la famiglia, un fratello più giovane con le sue idee da rivoluzionario.
 
Nel 1947 la Finlandia è invasa dalla Russia e questo non piace a Einari, ma alla lunga diventa più importante combattere lo strapotere arrogante del padrone. 
Cruciale in questo libro è il personaggio riflessivo e i buoni sentimenti che esprime, quelli che probabilmente gli hanno fatto guadagnare il premio Stalin. Ma scoprirete un libro che non è certo una storia di propaganda e forse vi stupirete, persino. 
 
Rossella Lombardi
Se vuoi, condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *