Venerdì 13 dicembre 2013

Spalancai di colpo l’armadio per sfuggire allo specchio: nell’armadio più nulla di Maria, niente… Non avevo nessun bisogno di aprire i cassetti: quello che mi apparteneva sarebbe certo stato tutto lì, quello che era suo sarebbe tutto sparito. Quanto sarebbe stato più pietoso se avesse fatto sparire anche le mie quattro carabattole. Ma no, qui nel nostro armadio le cose erano state fatte secondo giustizia, con una correttezza micidiale.

…Quell’armadio riordinato, pulito (qualcuno doveva persino averci passato lo straccio della polvere), era la cosa peggiore che mi potesse lasciare, tutto in ordine, tutto diviso, le sue cose separate dalle mie. A guardare nell’armadio veniva da pensare a un’operazione chirurgica ben riuscita.

(Heinrich Böll, “Opinioni di un clown”)

Le Gocce sono scelte da Mariletta Caiazza

Se vuoi, condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *